Menu

AAP salvato, ma alcune perdite di posti di lavoroAAP salvato, ma alcune perdite di posti di lavoro

Fili a esecuzione prolungata Servizio Newswire AAP è impostato per essere salvato, ma con alcune perdite di posti di lavoro ancora coinvolti.

Ceo di AAP Bruce Davidson ha inviato un’e-mail di personale di consulenza che un consorzio di impact investors e filantropi, tra cui ex News Corp e Foxtel CEO Peter Tonagh, hanno raggiunto termini commerciali e ora entreranno in trattative per completare un contratto di vendita vincolante entro la metà di giugno 2020.

Ma ci saranno anche perdite di posti di lavoro. Senza le entrate di News Corp o Nine, non sosterrà l’attuale complemento di giornalisti, fotografi, produttori e personale associato. Circa 70-75 ruoli editoriali saranno probabilmente offerti dal consorzio, con 85-95 ruoli in totale, oltre a opportunità di freelance e contributori.

Il consorzio proseguirà anche il servizio AAP FactCheck.

Davidson ha dichiarato di “aver avuto diverse discussioni con i membri del consorzio e… possono segnalare che sono molto impegnati nella continuazione del Newswire. Lo vedono come un’impresa filantropica e avranno la pazienza di lavorare su nuove opportunità commerciali per mirare alla redditività a lungo termine.”

Il consiglio di amministrazione di AAP ha deciso di mantenere il business Pagemasters, Racing, Medianet, Mediaverse e Directories, che continuerà ad operare sotto l’attuale partecipazione azionaria.

La sezione mediatica di MEAA Marcus Strom ha dichiarato: “L’acquisto proposto vedrà il mantenimento di fino a 75 posti di lavoro editoriali che solo una settimana fa sembravano andare perduti. Sfortunatamente, questo cambio di proprietà a seguito della decisione di Nine Entertainment Co. e News Corp di non utilizzare più i servizi di AAP porterà comunque alla perdita di un certo numero di posti di lavoro.

“AAP svolge un ruolo molto necessario nella copertura delle notizie per tutti gli australiani. Se avessimo perso l’AAP, saremmo tutti i più poveri. AAP Newswire fornisce una copertura giornalistica nelle aree in cui gli altri principali notiziari non possono o scelgono di non farlo. Senza di essa, le nostre comunità sarebbero storie meno informate e vitali – dai campi allo sport, alle immagini e alle ultime notizie più molti altri settori – non verrebbero raccontate.

“MEAA ha detto che è miope per i principali azionisti di AAP non apprezzare appieno l’importanza e il valore dell’attività che avevano posseduto per decenni. È una fortuna che ci siano stati altri che hanno riconosciuto il valore di AAP che ha portato all’annuncio di oggi”, ha detto Strom.

“MEAA si consulterà con i nostri membri e cercherà un incontro con il team di gestione del consorzio per discutere il processo di transizione in modo che possiamo continuare a curare gli interessi di tutti i nostri membri in tutto il business AAP.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post correlato